IL SANGUE DI ABELE

Codice prodotto -
ISBN 978-8896221105
Categoria Narrativa
Disponibilità no

Segnala ad un amico

Altre domande ?

Sulla scia del grande Aleksandr Solženicyn, Padre Zef Pllumi rompe il silenzio sul genocidio consumato dal regime comunista albanese ai danni degli ordini religiosi e degli oppositori politico-intellettuali. 

Il Sangue di Abele -Vivi per testimoniare è il racconto autobiografico di un frate francescano che ha trascorso gran parte della sua vita nei gulag albanesi, resistendo eroicamente a torture e sevizie psicofisiche. Vittima di una persecuzione ideologica che, progettata e perpetrata nel solco dell’utopia ateo-marxista, ha falciato i figli e le figlie migliori d’Albania. 

Con la cronaca intensa di eventi terribili, Padre Zef testimonia lo sterminio del clero cattolico, degli intellettuali, degli imprenditori e dei contadini. Restituisce il vero volto di quello che fu il comunismo albanese: un esperimento di scienziati politici criminali che ridusse la nobile nazione balcanica a laboratorio ideologico di ingegneria sociale.

La terra d’Albania trasformata in un enorme Stato-lager dove il Potere spogliava l’individuo della sua dignità e umanità. Al pari de Il libro nero del Comunismo il testo si propone anche quale resoconto storico su vicende ancora ignote a gran parte dell’opinione pubblica occidentale.

Con questa edizione si presenta per la prima volta al pubblico italiano un’opera che ha già riscosso l’interesse e l’apprezzamento di un gran numero di lettori sparsi in tutto il mondo.


Padre Zef Pllumi - O.F.M della Provincia Francescana di Scutari, nasce a Monte Renc nel 1924. E' fra i pochi sacerdoti sopravvissuti al regime comunista di Enver Hoxha. Si spegne a Roma il 25 settembre 2007.

Curatrice: Keda Kaceli

Con introduzione di Silvio Berlusconi


Gli utenti registrati possono condividere la loro esperienza avuta con questo prodotto/servizio. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.